domenica, febbraio 25, 2007

Mi basta il tempo di morire.

E' confortante scoprire, in questi tempi di precarietà della famiglia, del lavoro, della stessa vita, che c'è fior fiore di cervelloni, di primedonne, che non ha la più pallida idea di come tirare a campare non già il mese prossimo, ma addirittura domani.
Prendi Follini, uno che fino a ieri pareva saperla lunga più del diavolo: senza elettori, senza partito, senza lavoro, aggrappato ad un fiorellino con le gambe nel vuoto.

Credete di essere i soli ad avere paura di finire male? Rilassatevi e fate un sorriso sornione, il segreto è tutto lì.

1 commento:

ダヴィード ha detto...

Ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginare...
...è tempo di morire.